Tra libri e… formiche

Tra libri e… formiche

Una proposta creativa e divertente per trascorrere i lunghi pomeriggi autunnali


 

L’autunno si sa è una stagione difficile. Bella sì, ma con la scuola che ricomincia, il freddo che bussa alle finestre e le giornate che si accorciano non sempre è molto facile per i bimbi trovare qualcosa da fare. Leggere potrebbe essere una buona soluzione. E perché no? Leggere in compagnia sarebbe ancora meglio! C’è un posto a Parma in via Vincenzo Mistrali dov’ è possibile fare tutto questo. Si tratta della libreria dei ragazzi “Libri e formiche” inagurata il 18 settembre del 2004. La libreria dal curioso nome, presto spiegato dal suo sito: I bambini sono come le formiche nelle storie diventano piccoli, piccoli e se ne vanno in giro tra le pagine nelle parole, si propone di adottare un approccio onnicomprensivo per la formazione dei piccoli lettori.

Libri e formiche”, infatti, fiduciosa nel potere indiscutibile della letteratura e convinta del suo valore pedagogico-formativo, mira col suo impegno e le sue iniziative a fornire ai bimbi gli strumenti adatti per divenire adulti felici e responsabili.

Quattro sono le formiche, come si definiscono loro stesse: Annalisa e Antonella, le due formiche fondatrici, e Anna e Antonella le altre collaboratrici. Ma le formiche, come tengono a sottolineare, sono anche tutto ciò che accade in libreria: gli incontri con gli autori, la lettura collettiva di libri, i laboratori attorno ad essi. Proprio per ospitare i numerosi eventi, la libreria ha concepito, di recente, la stanza dell’albero. Uno spazio dedicato alla creatività e allo stare insieme dove si dipinge, si fa musica, si leggono racconti e ci si dedica a svariati lavori manuali. Molti di questi eventi solo a titolo gratuito altri invece, pur essendo a pagamento, restano abbastanza accessibili. Oltre alle molteplici, e tutte interessanti, iniziative proposte, la libreria trae la sua originalità, che poi è la sua forza, dal suo essere indipendente. Essa infatti sceglie con cura e dedizione quali libri accogliere, puntando sempre a offrire più spunti possibili ai giovani adulti di domani.
Tra gli scaffali della libreria c’è dunque l’imbarazzo della scelta: dai libri di stoffa, di gomma e di legno per il piccolissimi ai libri cartonati, sonori, musicali e interattivi fino ai libri divulgativi di argomento scientifico, storico e artistico e manualistica, ma non solo. Superato un brutto momento nel 2014, in cui “Libri e formiche” ha rischiato la chiusura, grazie al sostegno dimostrato da molti che hanno partecipato alla raccolta fondi, essa porta avanti la sua missione.
E così anche se in autunno il sole tramonta prima e non c’è mai tanto da fare, si può optare per un pomeriggio trascorso in buona compagnia. Tra i libri e…le formiche.
Perché le formiche,scrive la libreria sul suo sito, sono tenaci, resistono a molte sventure e difficoltà. Resisteranno anche alla fine dell’estate e lo faranno leggendo e crescendo che poi è un po’ la stessa cosa.

Condividi

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati .*