“Parma Cambia Spazio”, a partire dalle scuole

“Parma Cambia Spazio”, a partire dalle scuole

Una campagna di comunicazione fuori dagli schemi, realizzata da Bikenomist, per promuovere la mobilità sostenibile e uno stile di vita più sano, a partire dal tragitto casa scuola


Una campagna di comunicazione fuori dagli schemi, realizzata da Bikenomist, per promuovere la mobilità sostenibile e uno stile di vita più sano, a partire dal tragitto casa scuola: “Parma Cambia Spazio” è il nome del piano di modifica della città che a partire da lunedì 14 settembre, giorno della riapertura delle scuole, prenderà il via.

Al centro del programma dell‘Assessora alla Mobilità Tiziana Benassi ci sono le strade scolastiche, nuove ciclabili, zone 30 e appunto attività di comunicazione concentrate in questa campagna che si prefigge di ridurre il traffico motorizzato, abbattere l’inquinamento generato dagli spostamenti urbani e lottare contro la sedentarietà dei cittadini, promuovendo uno stile di vita più sano.

La comunicazione integrata della campagna “Parma Cambia Spazio” parte dal concetto di “strada scolastica”, introdotta nel Codice della Strada grazie al Decreto Semplificazioni: una misura che l’Assessora Benassi vuole applicare già in 32 scuole cittadine parmigiane rispondendo anche ad alcune esplicite richieste dei dirigenti scolastici.

Le azioni concrete di trasformazione dello “spazio” stradale antistante i plessi scolastici, nell’orario di ingresso e uscita degli studenti, prevederà il blocco del traffico motorizzato e l’installazione di pannelli informativi a cui sarà associata la riconversione del manto stradale per stimolare il gioco di bambini e ragazzi davanti alle scuole.

I primi interventi sono previsti davanti alle scuole primarie Bottego e Adorni: qui saranno collocati pannelli di metrominuto – per evidenziare la raggiungibilità della scuola a piedi e in bicicletta – e in tutta la zona circostante saranno inoltre collocati dei totem per raccontare ai cittadini come cambieranno le strade e i benefici che il cambiamento porterà ai residenti e ai bambini in età scolare.

Secondo i progetti dell’assessorato, dopo una prima fase di ascolto dei residenti e dei dirigenti scolastici si procederà a modificare anche la viabilità locale, con lo scopo di aumentare la sicurezza dei più piccoli e di aumentare significativamente gli spostamenti a piedi e in bicicletta.

 

Condividi

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati .*