Le regole per i bambini nel nuovo Dpcm

Le regole per i bambini nel nuovo Dpcm

Nuovo Dpcm: come comportarsi in casa e all’aperto con i propri figli


Alcune delle numerose regole contenute all’interno del nuovo Dpcm riguardano proprio i bambini; cercheremo ora di elencarle per renderle più chiare a genitori e figli:

  1. Sopra i 6 anni, è presente l’obbligo di avere sempre con sé la mascherina e di indossarla sia al chiuso sia all’aperto. Fra i luoghi chiusi è compresa la macchina: quindi in auto con i nonni, mascherina alzata. Non c’è obbligo di mascherina quando si fa attività sportiva. Esentati dall’obbligo anche le persone con una disabilità o patologia incompatibile con l’uso della mascherina e le persone che con loro interagiscono.
  2. Non c’è obbligo, ma la mascherina è caldamente raccomandata all’interno delle abitazioni private, in presenza di persone non conviventi.
  3. Accesso a parchi, giardini ecc.. è consentito mantenendo la distanza di 1 m e senza assembramenti. I minori possono accedere alle aree gioco insieme a familiari, nonni, baby sitter «per svolgere attività ludica o ricreativa..». Al parco da soli gli under14 non ci possono andare.
  4. Nei parchi, all’aperto e nelle aree attrezzate si può fare attività motoria o sportiva mantenendo i 2 metri di distanza.
  5. L’attività sportiva (palestre, piscine e centri vari) prosegue secondo le indicazioni dell’Ufficio per lo Sport, con distanziamento e senza assembramento.
  6. Gli sport di contatto (li individuerà un successivo provvedimento del Ministro per lo Sport), agonistico e di base, potranno continuare secondo i protocolli in vigore e sotto la regia di società professionistiche o associazioni dilettantistiche, mentre sono vietate tutte le gare, le competizioni e le attività connesse agli sport di contatto a livello amatoriale. Quindi allenamenti di calcio con l’associazione sì, partitella informale tra amici no.
  7. Cinema, teatri e concerti proseguono col distanziamento.
  8. Battesimi, comunioni e cresime (ma anche tutte le ricorrenze civili o religiose) potranno essere festeggiate con un numero massimo di 30 persone.
  9. In casa è fortemente raccomandato di evitare le feste e di ricevere più di 6 persone non conviventi (tutti devono avere la mascherina alzata).
  10. Sono state sospese le gite e i viaggi d’istruzione, i gemellaggi, le uscite didattiche, le visite guidate tranne i percorsi per l’orientamento e le attività di tirocinio.

 

Condividi

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati .*