La lettura libera ci può rendere civili

La lettura libera ci può rendere civili

Su Bimbi Parma riportiamo un bellissimo articolo pubblicato su Grafias, altri mondi letterari, libreria indipendente, che riproduce l’intervento tenuto da Miquel Rayó in occasione del Festival Iberoamericano de literatura infanti y juvenil (Casa de América, Madrid, 9 ottobre 2014). Un testo molto attuale che spiega come la lettura possa essere uno strumento di civilizzazione importante…fin da piccoli.

“La lettura ci rende più civili? Sì, ma solo la “lettura libera”. Ovvero «quel tipo di lettura che di solito i sistemi politici organizzati, nei quali l’idea di civiltà si incarna in modo molto diverso, non incoraggiano, con tutte le conseguenze del caso. Lettura in libertà… Questa sì che, forse, ci rende più civili. Non meno della matematica o della musica, anche questi linguaggi preziosi”Miquel Rayó
E ancora: “La letteratura ci offre, meravigliosa e con altrettanto meravigliosa serenità civilizzatrice, entrambe le cose, se siamo capaci di leggerle liberamente, e se qualcuno, altrettanto liberamente, è stato in grado di scriverle, e se altri “qualcuno”, altrettanto liberi, sono abbastanza abili da metterle a nostra disposizione, per lo meno la seconda, e nelle nostre mani”.

Leggi l’articolo

Miquel Rayó è nato a Palma (Maiorca) il 21 settembre 1952. Scrittore impegnato nel settore dell’istruzione, ha scritto soprattutto per i bambini e i giovani. I suoi temi letterari sono legate al mondo dell’ avventura e  della natura, ma anche relativi a emozioni e valori umani: dalle fiabe tradizionali ai viaggi attraverso terre sconosciute. Il suo stile è spesso poetico, condito dal buon umore, senza tuttavia dimenticare l’espressione di momenti intensamente drammatici. Ha vinto numerosi premi e nelle Baleari, dove vive, ha lavorato alla nascita e lo sviluppo del movimento ambientalista dedicato all’educazione e all’informazione ambientale. Ha anche scritto romanzi per adulti, alcuni brevi saggi sugli uccelli e sulla cultura popolare, oltre alle guide turistiche delle Isole Baleari e ai testi didattici per la conservazione dell’ambiente.

Condividi

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati .*