Il viaggio di Arlo

Il viaggio di Arlo

Oggi su Bimbi Parma di un lungometraggio che sarà nelle sale italiane dal 25 novembre 2015, una produzione Disney-Pixar. 

In questi giorni un assaggio del film è stato proiettato (per la prima volta in Europa) alla Festa del Cinema di Roma e gli entusiasmi sono stati molti: un dinosauro, Arlo, combinaguai che vive in una famiglia felice, e che ha paura di tutto, ma che un giorno dovrà fare i conti con la morte del padre. Un giorno Arlo incontra e diventa amico di un piccolo bambino dal nome Spot. Il loro rapporto di amicizia diventa speciale, i due cuccioli impareranno insieme a diventare grandi affrontando le loro paure, superando gli ostacoli, fidandosi l’uno dell’altro. Quindi un’amicizia tra quegli esseri spaventosi che i libri ci hanno sempre descritto così e un bambino, nel mondo Pixar è possibile…

Come sempre nei film della Pixar, i destinatari non sono solo i più piccoli e anche le chiavi di lettura sono molteplici; Kelsey Mann, Story Supervisor del progetto ha affermato infatti: «Non facciamo mai film solo per bambini, pensiamo che loro crescano affrontando quello che succede nelle loro vite e quindi anche la scomparsa delle persone care. Ci interroghiamo, però, sul modo in cui bisogna parlare di certe cose, stando attenti a non essere troppo duri». Oltretutto questo lungometraggio ha anche un ruolo fondamentale dal punto di vista della grafica: «In genere il paesaggio nei film è sullo sfondo, mentre stavolta la natura esce in primo piano, che sia l’acqua di un torrente impetuoso e le nuvole che coprono il sole», racconta Mann.

Dunque, grande è l’attesa di scoprire come finisce il viaggio di Arlo e di vedere, per la prima volta, nuovi effetti speciali sul grande schermo.

Nel frattempo godiamoci il trailer.

Daniela Lella

Condividi

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati .*