http://www.bimbiparma.it/wp-content/uploads/2015/04/favicon.png “Insieme per il nostro quartiere”: vince il progetto della scuola Pezzani

“Insieme per il nostro quartiere”: vince il progetto della scuola Pezzani

Da / 3 settimane fa / Ricreazione / Nessun commento
“Insieme per il nostro quartiere”: vince il progetto della scuola Pezzani

E’ stata la scuola Pezzani ad aggiudicarsi il premio per aver presentato il progetto più votato tra quelli proposti dai vari quartieri della città.


L’iniziativa, che avrà un finanziamento di mille euro in materiali, prevede la riqualificazione dell’ortogiardino ricavato dalla recinzione di una piccola parte del parte del parco Ferrari, diventata un’area ricreazione per il comprensorio della Puccini. “I lavori consistono nella pulitura del parco e nell’implementazione delle fioriere – spiegano la maestra Franca Carbone e la mamma Cristina Morelli, tra i promotori del progetto premiato – . Verranno sistemate le aiuole, saranno verniciate con colori ad acqua varie parti delle strutture dell’“ortogiardino. I lavori, nello spirito del progetto, saranno fatti da genitori e bambini insieme”.

“Insieme per il nostro quartiere” è l’iniziativa di Bricocenter volta al miglioramento di un luogo, a beneficio della comunità. Lo spirito dell’iniziativa è il “fare insieme”, mettere in relazione le realtà locali, stringere legami, condividere valori, impegnandosi e lavorando fianco a fianco per migliorare gli spazi comuni. Si tratta di piccoli interventi di manutenzione, riparazione o abbellimento a beneficio della comunità.

Tra gli obbiettivi dei progetti, che si sono ripetuti anche in altre città, il recupero di orti didattici nelle scuole, oratori rimessi a nuovo, casette di legno disseminate nelle frazioni per un bookcrossing senza limiti di orario, manutenzioni partecipate a spazi pubblici, gazebi pieni di favole per le mamme e i bambini del quartiere, abbellimento di centri aperti a tutti. A sognare di aggiungere un tassello nel quartiere dove si vive o si lavora gruppi di genitori, insegnanti, associazioni, operatori di centri giovani o di luoghi di aggregazione intergenerazionali.

Condividi

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati .*